Tre 4000 svizzeri

Contattaci

Weisshorn – Dent Blanche – Zinalrothorn

Livello: buon allenamento
Partecipanti: 1-2
Dove: Svizzera
Periodo: da fine Giugno a metà settembre
Giorni: 2 e mezzo
Costi
per ciascuna salita il costo per una persona = € 750,00 ; per due persone € 400,00 a testa
Il costo comprende
la Guida Alpina ed eventuale noleggio del materiale tecnico.
Il costo non comprende
il viaggio e il pernottamento in rifugio dei partecipanti e le spese di pernottamento della Guida Alpina, da dividere fra gli allievi.

Da € 400,00

Prenotazione ed iscrizione


Prenota ora
Tre 4000 svizzeri

Per gli appassionati delle alte quote, del ghiaccio e della neve, ecco tre proposta per un’immersione totale in questo meraviglioso ambiente. Tutte le salite sono sulle Alpi Svizzere.

Materiale

Scarponi impermeabili, ghette, sacco letto per il rifugio, imbracatura, casco, 2 moschettoni a ghiera, ramponi, piccozza. Per chi ne fosse sprovvisto, XMountain fornisce imbracatura, casco, moschettoni, corda, ramponi, piccozza.

Programma generale

Weisshorn (4.506)
Considerata da molti alpinisti la montagna più bella delle Alpi, una cima ideale, “Il Corno Bianco”, il suo nome ha origine dal lenzuolo glaciale che scende dalla parete NordEst, delimitato da tre grandi creste che convergono dolcemente verso la vetta.
Il nostro percorso si snoda lungo la cresta Est, considerata la via normale più difficile dei 4000 di questa regione.

Dent Blanche (4.357)
Una delle più grandi vette delle Alpi. E’ la rappresentazione ideale della rosa dei venti, con le sue 4 creste orientate verso i 4 punti cardinali. La sua prima salita risale al 18 luglio 1862 dalla Cresta Sud, sulla quale si svolge il nostro itinerario di salita. I primi salitori furono: W.Wigram; J.B.Croz; J.Kronige; T.S. Kennedy.
Una via da non sottovalutare, richiede un buon livello tecnico ed una buona preparazione fisica.

Zinalrothorn (4.221)
Percorreremo la cresta SudOvest chiamata “Rothorngrat” per concatenarla in discesa con la cresta Nord, scalando così una delle vie di cresta più belle ed eleganti delle Alpi.
Il percorso lungo ma molto panoramico, supera gendarmi, e torri di solido gneiss. Uno dei tratti chiave è il passaggio della “Binnerplatte” una fessura di 3° grado che nel lontano 1872 percorso con scarponi chiodati e verglas creò non pochi problemi ai primi salitori.
Per questa grande cavalcata in cresta occorre un buon livello tecnico ed una buona preparazione fisica.


Download PDF

Nessun documento trovato.